Sinossi

Scivolata su una buccia di banana è un manuale e si rivolge soprattutto a quelle donne che, a causa di una sofferta separazione di coppia, attraversano un periodo di profondo malessere e nondimeno a quelle che tendono a collezionare rapporti con uomini senza valore. Nella prima parte si fa il punto della situazione, fotografando gli aspetti principali di una storia che accomuna chi tende a fare della sofferenza il proprio stile di vita. Vivere relazioni con uomini sempre sbagliati non è un caso e non dipende dalla sfortuna. Una simpatica e inclemente carrellata dei tipi maschili che comunque sarebbe meglio evitare, dà spunti utili per guardare con occhio più critico gli uomini con cui spesso, purtroppo, ci si trova a braccetto. Nella parte centrale, l’autrice racconta brevemente la sua storia, comune a tante donne che, dopo un vissuto di sofferenza e insoddisfazione, provano a dare un finale diverso a un vita che sembra già tracciata. Da qui la svolta, grazie a un percorso di ricerca in vari ambiti, che la porta in poco più di un anno, a cambiare radicalmente il suo modo di pensare e quindi la sua vita. Credere profondamente nella solidarietà tra donne la porta a scrivere questo libro, che vuole essere un aiuto e un sostegno per chi non riesce a trovare una strada per dare una svolta al proprio vissuto. Nella terza e ultima parte, viene tracciato il percorso per portare chi legge a rinascere così come l’Araba Fenice dalle proprie ceneri, sfruttando gli eventi negativi vissuti come opportunità per cercare e trovare dentro se stessi le risorse necessarie per cambiare radicalmente la propria vita.
“La persona che vogliamo diventare è già dentro di noi, dobbiamo solo tenderle una mano e aiutarla a venir fuori.”

Facebook Comments

Lascia un commento