Nutraceutici

Un alimento nutraceutico è una sostanza alimentare dalle comprovate caratteristiche benefiche e protettive nei confronti della salute sia fisica, che psicologica dell’individuo. Si tratta di sostanze o cibi che contengono suddette sostanze concentrate, aventi caratteristiche preventive, riequilibrative, terapeutiche e protettive a livello psico-fisiologico.

Un alimento funzionale deve possedere dei precisi requisiti. Di base, deve essere reperibile, convenzionale, di uso quotidiano, inserito in una dieta abituale. Oltre a ciò, deve possedere ovviamente un livello di componente naturale “benefica” che è di norma assente o minima in altri alimenti. Questa componente deve infine avere un effetto positivo riscontrabile scientificamente. Tra i nutraceutici la frutta e gli ortaggi, ricchi di antiossidanti. La leutina, utile per la vista, la troviamo negli spinaci, nei cavoli, nei broccoli e nelle uova. La curcumina nel curry e nel pigmento giallo dello zafferano. Nei legumi abbiamo gli isoflavoni. Il lievito di birra contiene aminoacidi, carboidrati, proteine, sali minerali e vitamine. Nella corteccia del pino marittimo troviamo il picnogenolo utile per la prevenzione di patologie cardiovascolari e malattie dermiche.

Nella buccia dell’uva e nel vino, tra i famosi polifenoli, si utilizza il resveratrolo. Nel tè la teanina e la teina. Come i polifenoli, sono noti i carotenoidi, l’acido folico, le vitamine, i sali minerali, la melatonina, la carnitina e gli Omega3. Eccellenti nutraceutici sono i funghi, tra questi le varietà medicinali con caratteristiche di adattogeni, un esempio tra tutti è il Ganoderma Lucidum

Loredana Mazzone

Facebook Comments

Lascia un commento