Ganoderma Reishi

Ganoderma lucidum è un fungo parassita, oppure saprofita, che predilige il legno di quercia, castagno, talvolta di olivo; in Giappone spunta sull’albero di prugne. È conosciuto in Cina per le sue proprietà officinali da oltre quattromila anni, in quanto sembra contenere principi attivi in grado di regolare il livello di colesterolo, la glicemia, e di agire positivamente sull’aritmia cardiaca.
In Cina è conosciuto col nome di Ling zhi, mentre in Giappone con l’appellativo di Reishi.
Il G. lucidum (dal latino lucidum, lucido, per il suo aspetto lucido, brillante, quasi laccato) produce un gruppo di triterpeni chiamati acidi ganoderici, che hanno una struttura molecolare simile agli ormoni steroidei; le molecole di triterpeni sono idrocarburi idrofobi ciclici. Si ritiene che posseggano importanti proprietà di bioattività: antiossidazione, epatoprotezione, anti-allergia, anti-ipertensione, riduzione del colesterolo, oltre a inibire l’aggregazione piastrinica. Contiene inoltre altri composti presenti spesso nei funghi: polisaccaridi (β-glucano), cumarina, mannitolo e alcaloidi.
In Cina e in Giappone viene coltivato sin dall’antichità, essiccato, e poi ridotto in polvere; è adoperato per la preparazione di decotti, unguenti, liquori, oppure viene semplicemente trasformato in compresse; sembra, possegga proprietà officinali.reishi_1Alcuni studi in vitro hanno evidenziato, preliminarmente, un possibile ruolo dei triterpeni fungini di tipo anti-infiammatorio e di tipo citotossico oncologico.
Ricco di germanio organico, dalle peculiarità antivirali e antinfiammatorie, e di acidi oleici e ganoderici, il Ganoderma lucidum sembra contrastare la liberazione di istamina, quindi può essere usato in caso di blande reazioni allergiche.
L’assunzione di fungo Reishi sembra possa inoltre accelerare il metabolismo, perciò potrebbe essere utile per bruciare grassi più velocemente o come coadiuvante delle diete.
Ha consistenza dura e legnosa, quindi non risulta essere immediatamente commestibile: a scopo curativo, come già ribadito, viene utilizzata la polvere essiccata.
Loredana Mazzone, (Fonti: Wikipedia, web); foto dal web

Facebook Comments

Lascia un commento