E io pago!

Ieri ufficialmente è iniziata la mia settimana di passione! E allora per essere in tema con la Santa Pasqua, io al posto della lavanda dei piedi, decido di sciacquarmi la bocca e vi racconto i disservizi dell’Inps di Caltanissetta, ma tanto vale in qualunque parte d’Italia. Devo visitare il sacro tempio e quindi mi documento su internet per vedere gli orari di ricevimento: tutti i giorni dalle 8,30 alle 11,30. Essendo un tipo pignolo decido di telefonare al numero indicato sul sito; mi risponde una voce che dice che il numero non è attivo! Bene, anzi male, decido di andarci di presenza. Arrivata lì…tutti morti! Sulla porta un cartello: si riceve lun/merc/ven ore 8,30 12,30! ma…sul sito c’era scritto tutti i giorni… Esce il portiere che mi conferma che devo tornarci l’indomani; alla mia domanda sull’incongruenza degli orari sul sito mi risponde: «Veramente riceviamo tutti i giorni, ma solo per appuntamento, è scritto sul sito, ma talmente piccolo che non si legge L’appuntamento va preso telefonicamente!» Sbotto, già livida per il viaggio perso : «Il telefono non funziona!» E lui di rimando: «Si lo so!» “Lo crocifiggo adesso o torno di venerdì santo?” Penso feroce tra me e me. Decido di fare la brava e ci ritorno oggi, di venerdì santo! A ognuno le sue processioni… CHIUSO! Arriva di nuovo lui e mi dice serafico: «Mi dispiace, siamo in assemblea sindacale, ritorni mercoledì!»
«No!» Ribatto inviperita «Posso capire un disservizio, ma non potete chiudere totalmente al pubblico». Lui, con la faccia di quello che “tanto io ho il posto fisso, impiccati”, mi risponde: «invece si, non c’è nulla che può fare, ritorni mercoledì». A voi le conclusioni. Io sono giovane, automunita e posso permettermi di ritornarci, ma se al mio posto ci fosse stato un anziano, non in salute, arrivato con i mezzi pubblici? Siete una emerita “merda”, ci avete succhiato il sangue una vita per non ridarci nemmeno gli stessi nostri soldi, visto che moriremo prima di poterne godere!
Loredana Mazzone (immagine dal web)

Facebook Comments

Lascia un commento