Bimby o non bimby? Questo è il dilemma…

Se proponi a una madre italiana di acquistare il Bimby, da dare in dote alla propria figlia ventenne, non si tirerà indietro! A costo di fare un mutuo alla banca, visto il prezzo non proprio favorevole dello strumento in questione. Se invece le proponi di far fare alla figlia un corso che le apra la mente, e magari le dia un’opportunità importante per il suo futuro, la proposta cade nel vuoto. Per cui mi chiedo: sono grandi venditori i promotori del Bimby o ancora non abbiamo capito che gli ingredienti per nutrire la mente sono più importanti di quelli che servono per nutrire la pancia? Ergo, figlie mie, non chiedetemi il Bimby che ve lo tiro dietro assieme a cipolle e carote!
Loredana Mazzone (foto dal web)

Facebook Comments

Lascia un commento